Un mercatino artigianale di meraviglie “solite e insolite”, tappa fondamentale per il pubblico di Artisti in Piazza: un bazar affascinante e ricco di curiosità in arrivo da tutta Italia e dall’estero. Vere chicche prodotte da artigiani al lavoro che danno prova di una maestria d’altri tempi. Il mercatino è infatti riservato a chiunque voglia mostrare i propri lavori in tutte le fasi della realizzazione. Una particolare attenzione è dedicata anche all’ecologia e al recupero dei materiali riciclabili come lattine, ferro, carta e vetro che, grazie alle mani di una mente creativa, possono iniziare una seconda vita, ma non solo: è possibile assistere alla paziente esecuzione di pizzi, merletti e ricami o di una lampada creata con carta di riso e fil di ferro. E ancora, apprezzare l’abile e certosino legatore alle prese con libri e pregiati articoli di cartoleria. Non mancano sbalzatori di rame, professionisti del ferro battuto ed orafi in grado di creare bijou dal sapore che ci riporta a paesi lontani o a tempi andati; sono presenti ceramisti che si esibiranno nella produzione di terrecotte locali e ceramiche Raku tipiche della corte imperiale giapponese. Idee per l’arredamento della casa come cornici ad intarsio e complementi in bambù, sughero e vimini intrecciato. Tessuti di canapa, lino e lana; sculture in pietra e candele decorative dalle fogge più disparate. In tema con l’atmosfera della festa sono, proseguendo nella caccia al tesoro, le romantiche bambole, i simpatici e variopinti burattini in spugna, le maschere in cuoio e cartapesta.