LUDOBUS
 

 Che cos'è un Ludobus?



Per ludobus si intende un veicolo di medie o grandi dimensioni appositamente attrezzato per attività di gioco e di animazione. Un furgone, un autobus non più usato per il trasporto pubblico, un camper ecc. possono trasformarsi in ludobus, dopo un lavoro di adattamento che riguarda sia gli aspetti funzionali relativi all'arredamento interno, ai materiali..., sia quelli estetici: colori, decorazioni, scritte che lo rendono immediatamente riconoscibile come ludobus. 

Ancora poco conosciuti in Italia, i ludobus sono diffusi soprattutto nei paesi di lingua tedesca, in Inghilterra e Scandinavia, anche se è in Germania che si sono affermati nel corso degli ultimi vent'anni con un bagaglio di esperienze particolarmente significativo. 
Eppure il ludobus è un servizio che dimostra una originale capacità di aggregazione e di animazione utilizzando il gioco come esperienza di base, unite a una formidabile duttilità nella elaborazione e nella gestione di progetti e iniziative. Mentre un centro ricreativo o una ludoteca sono servizi stabili con una loro sede sul territorio, il ludobus si caratterizza per la mobilità, per la capacità cioè di portare il gioco e l'animazione nei più diversi luoghi (una piazza, un parco, una zona di periferia, un piccolo borgo decentrato...) creando lì momenti di aggregazione intorno a un particolare allestimento ludico, a un'attività di animazione, mettendo a disposizione giochi e giocattoli come una ludoteca, proponendo attività di laboratorio ecc. Il ludobus può essere parte di un centro ricreativo o di una ludoteca, di cui diventa una sorta di "prolungamento" sul territorio, ma può configurarsi anche sulla base di una propria autonomia progettuale. Nella maggior parte dei casi i ludobus non appartengono alle amministrazioni
pubbliche, ma a cooperative e associazioni che operano in campo culturale e educativo e che sulla base dei propri progetti, ricevono anche finanziamenti dall'Ente locale. Il ludobus svolge un servizio educativo portando le proprie iniziative in quelle realtà del territorio più deprivate dal punto di vista della qualità della vita infantile, oppure nei piccoli centri che si trovano più lontani dalle città e dove i bambini vivono una condizione di isolamento con scarse opportunità di socializzazione e di animazione. 
Più in generale, l'obiettivo del ludobus è quello di portare il gioco ovunque, creando attraverso l'animazione un dis-ordine che consente ai bambini di guardare, stare e agire in quell'ambiente in modo
alternativo rispetto a una "quotidianità d'uso" che spesso inibisce o mortifica il loro diritto al gioco. 
Generalmente un ludobus dispone di un'offerta centrata su un unico progetto di gioco/animazione o su più progetti che hanno caratteristiche diverse e che vengono scelti e proposti tenendo conto del contesto in cui si va ad operare. L'intervento di un ludobus in una determinata realtà può durare poche ore ed esaurirsi nell'arco di un pomeriggio, oppure riempire una o due giornate, a seconda del progetto che si intende realizzare e dell'allestimento ludico che
richiede.Il Cetrangolo nasce dall'incontro di un gruppo di attori e musicisti che hanno scelto di agire prevalentemente al di fuori delle sale teatrali. 
Questo percorso ha per noi motivazioni di tipo poetico e storico: la ricerca di un contatto più autentico e significativo
 con i contesti umani e ambientali nei quali ci troviamo ad agire, ma anche la condizione di averli individuati come rari
                               luoghi disponibili per il lavoro e le proposte. Gli spazi inconsueti del teatro, così reinventati, sono contesti vivi, con i quali ogni azione teatrale stabilisce una  reazione importante, grazie alla quale lo spettatore occasionale realizza un'esperienza poetica e visionaria di un luogo e di un momento.
 
 


 
 

Per contatti:  Massimo Celli Cell. 03393406232 
www.tanaliberatutti.com
 


<-- BACK