Spettacolo

Data
04/06/2022

Ora
20:15

Durata
45 min

Luogo
10 - Saloon

Sto caricando la mappa ....

No Data

Anewal è il recente progetto del chitarrista Alhousseini Anivolla, frontman della band Etran Finatawa ed ex membro del movimento Tinariwen, affiancato dal bassista beniniano Segbegnon Gnonlofoun e l’eccezionale percussionista Smail Khabou. 

Il trio segue il percorso intrapreso per la prima volta da Alhousseini con il suo album di debutto da solista nel 2012 "Anewal/The Walking Man" e con il successivo "Osas/It´s time" (2017): desert blues allo stato puro, profondamente radicato nella canzone tradizionale nordafricana, influenzato da sonorità global trance e caratterizzate da riff pizzicati fusi con distorsioni naturali e importanti groove di basso, con l’intento di riunire le melodie tradizionali africane a nuovi paesaggi sonori.

Grazie a jam ipnotiche, ritmi che inducono alla trance, chitarre pungenti infuse di blues e un cantato caloroso e rilassato, gli Anewal riescono a trasportare il pubblico in un viaggio nel deserto, in terra africana, dove si può sentire tutto il suo ampio e variegato patrimonio culturale e sociale. Alhousseini con Anewal continua la sua missione di ambasciatore della diversità culturale in un mondo in continuo cambiamento. "Ampio come il Sahara stesso" (Songlines, 4/2017)

Alhousseini Anivolla, rappresenta dal 2004 l’eredità culturale delle tribù nomadi del Niger in tutto il mondo. Come leader, cantante e chitarrista della famosa band nomade di desert blues Etran Finatawa, è diventato un ambasciatore culturale del paese esibendosi in tutti i principali palcoscenici mondiali dedicati alla world music, pubblicando anche quattro album di successo per l'etichetta britannica World Music Network.
Evoca i grandi maestri africani del blues creando un percorso musicale attraverso la sua terra d'origine. Nelle sue canzoni, Alhousseini canta della perdita della diversità culturale in tutto il mondo, dei cambiamenti sociali, dei cambiamenti climatici e dell'impatto diretto di questi effetti globali sulle persone nella sua patria, nonché dell'importanza di mantenere viva la cultura africana e il suo modo di vivere.


ADATTO A TUTTI