Data
08/08/2020

Ora
21:30

Durata
1 h

Luogo
20 - Anfiteatro

Sto caricando la mappa ....

No Data

Dopo la laurea magistrale e l'apertura di una libreria scientifica, Fabio Saccomani ha lavorato come stimato consulente, ma nel 2014 ha deciso di lasciare tutto e fare l'artista. La sua prima e più importante scuola è stata la strada, dove ha affinato la sua naturale predisposizione all'interazione e allo spettacolo. Si è valso comunque degli insegnamenti di molti eccellenti formatori, tra cui Domenico Lannutti, Rita Pelusio, Jean Meningue, Peter Weyel, Renzo Lovisolo, Leo Bassi.
Ha una spiccata vocazione verso lo spettacolo parlato e interattivo, con una modalità provocatoria e satirica, basato su effetti spettacolari svincolati da un preciso bacino tecnico. Utilizza strumenti e tecniche miste (dal lancio dei coltelli alla chitarra) per creare il rapporto col pubblico.
Percorso biografico e tipo di spettacoli fanno di Fabio Saccomani un continuatore della tradizione giullaresca. Non è un circense che porta in strada delle tecniche, ma un giullare, ovvero qualcuno che porta la cultura "alta" a livello popolare e nel farlo mette in ridicolo pregiudizi e poteri. In questo
senso i suoi spettacoli hanno qualcosa che sovverte e scuote, qualcosa di intimamente politico. I suoi ultimi lavori sono spettacoli performativi di satira, e spettacoli multidisciplinari di teatro e di strada. La sua attività artistica è iniziata come Mastro Bolla, personaggio attivo tuttora, che si è reso noto come artista di bolle di sapone eccentrico e bizzarro e che ha girato piazze e teatri di Italia. Gli spettacoli fatti come Mastro Bolla sono senz'altro più dolci e meno taglienti, ma il personaggio conserva questa caratteristica caustica.
Nel 2018 Fabio avvia una nuova fase proponendosi come Fabio Saccomani e non identificandosi più soltanto con le bolle, ma con tutte le tecniche che servono da contorno all’interazione col pubblico. La sua forza sta proprio nell’interazione, nell’eloquio e nella dialettica, ma anche nella capacità di scelta e trattazione di temi di attualità sociale e politica. Bravo nell’improvvisazione e anche nel visuale, adesso sono in produzione due nuovi spettacoli: uno senza parole e uno di satira per il teatro.


Bolle per Adulti
Il pubblico viene letteralmente infuocato da uno spettacolo originale e coinvolgente, dove si mescolano satira e fantasismi. Fabio Saccomani è un parlatore satirico e tocca molti temi di attualità politica, di economia, di religione, che vengono trattati con incisività e provocazione. Forbito ed elegante, il suo linguaggio non è mai volgare, ma gioca sempre su vari livelli cognitivi, bersagliando gli adulti con un sottotesto satirico e divertendo i piccoli con le tecniche di bolle.
Il tono e il motivo dello spettacolo sono quelli della satira performativa e grottesca dei giullari: una costante interazione provocatoria e tagliente dove vengono messi in evidenza contraddizioni e tabù, e dove i volontari (sempre adulti) vengono addirittura spogliati e incendiati (spesso sopravvivendo). 
Ma la durezza delle azioni e del testo è mitigata dal contrasto con la dolcezza del personaggio Fabio Saccomani, dotto e simpatico e apparentemente incapace di fare alcun male, conduce il pubblico in un viaggio di 60 minuti di puro folle divertimento.

 

Prevendite biglietto liveticket.it