Data
10/08/2021

Ora
21:30

Durata
1 h

Luogo
13 - Orto dei Frutti Dimenticati

Sto caricando la mappa ....

No Data

                                                                                                                                                              ph. Chiara Ferrin



Il Teatro dei Venti nasce a Modena nel 2005, svolge la sua attività in quattro ambiti diversi, ma correlati: produzione di spettacoli, progettazione in ambito socio-culturale, formazione e organizzazione di festival e rassegne. Ha sviluppato una propria ricerca artistica con una particolare attenzione al Teatro negli spazi urbani, approfondendo l'utilizzo di trampoli e di scenografie mobili di grande impatto. Con gli spettacoli Il Draaago, Simurgh e Pentesilea ha realizzato tournée in Italia e all’estero, in Francia, Polonia, Serbia, Croazia, Spagna, Romania, Taiwan, India, Argentina.

Membro del Coordinamento Teatro Carcere Emilia-Romagna, svolge laboratori permanenti presso la Casa di Reclusione di Castelfranco Emilia e il Carcere di Modena. Sempre in ambito sociale promuove progetti di Cooperazione Internazionale (Mozambico, Serbia, Senegal) e nel campo della Salute Mentale in collaborazione con Dipartimento di Salute Mentale dell'Ausl di Modena. Dal 2012 organizza Trasparenze > Festival e Residenze Teatrali per la promozione della scena teatrale contemporanea. Dal 2015 al 2017 ha portato avanti il progetto “Urban Theatre Experience” con il sostegno di Funder 35 – fondo per l'impresa culturale giovanile. Dal 2016 fa parte del Progetto FAIDRA sostenuto da Creative Europe con partner provenienti da diversi paesi europei. Dal 2017 tiene un laboratorio con un gruppo di richiedenti asilo del progetto “Mare Nostrum” con il sostegno di Caleidos Cooperativa Sociale, con il quale nel 2018 ha vinto il bando MigrArti. Moby Dick è l'ultimo progetto in ordine di tempo, una sintesi del lavoro sviluppato dalla compagnia fin dalle sue origini: l'utopia del teatro negli spazi urbani e a contatto con le comunità.

 

Polittico della Felicità è un affresco vivente sulle virtù che da millenni sono considerate alla base del nostro bene vivere, della nostra felicità. 

Prudenza, che non solo permette di discernere il bene dal male, ma anche di prepararsi per il futuro a partire da un presente che ha fatto tesoro degli insegnamenti del passato.

Fortezza, il dono che ci insegna il coraggio e ci rivela la paura, poichè chi sa di avere paura saprà farsi coraggioso all’occorrenza. 

Giustizia, una figura che raccoglie in sè il dilemma del giudizio, della riparazione, della sofferenza, assieme all’anelito alla libertà, al monito, alla pace. 

Temperanza, che ci riporta alla lotta dentro noi stessi, fra la nostra volontà e il nostro sentimento. Conoscere il bene solo attraverso il male. Attraversare il vizio, per poter veramente scegliere come stare nel mondo. 

Un canto di speranza, che emerge da un corpo vivo e terrestre, ma attinge le parole dall’altrove.

Quattro attori in scena, i testi di Azzurra D’Agostino, in un primo studio su corpi che agiscono, che suonano.

 

 

Crediti

Attori: Oxana Casolari, Francesca Figini, Davide Filippi, Antonio Santangelo

Testi: Azzurra D’Agostino

Regia: Stefano Tè

Musica dal vivo: Andrea Biagioli

Costumi: Emanuela Dall'aglio

Produzione: Teatro dei Venti

 

Costo biglietto: 7 € + ddp
prenotazione obbligatoria, prevendita acquistabile su www.liveticket.it/ArtistiInPiazza
Acquista il tuo biglietto: www.liveticket.it/TeatrodeiVenti