Data
12/08/2021

Ora
21:30

Durata
1 h

Luogo
13 - Orto dei Frutti Dimenticati

Sto caricando la mappa ....

No Data

Aldilà delle parole è una versione per spazi non convenzionali dello spettacolo Tell Tale, che debutterà nel 2021.
Ci stiamo riaffacciando ad un possibile incontro fra persone dopo che il futuro ci è improvvisamente piombato addosso.
Portare il proprio lavoro in spazi non convenzionali vuole essere un adattamento prima di tutto di pensiero in dialogo con un luogo. Significa cominciare un lavoro teatrale in ascolto delle persone che vorranno incontrarlo, col desiderio di portare pensiero e bellezza, pur consapevoli del senso di disperazione che ci attraversa.

Aldilà delle parole comincia con un dialogo tra gli autori di un lavoro teatrale che sembra impossibile da realizzare.
Un lavoro sul futuro che è improvvisamente diventato il nostro presente.
I due autori (e attori) entrano in una relazione ritmica e leggera cominciando a descrivere l'allestimento che vorrebbero realizzare e a poco poco scivolano in una visione suggerita da immagini provenienti dal mondo naturale.
Attraverso le parole di Shakespeare, i due entrano nella dimensione del gioco, ritrovandosi insieme al pubblico dentro allo spettacolo. Una notte senza sonno, l’ultima di una lunga serie in cui sogni, ricordi e desideri affollano la mente e il corpo. Il protagonista - uno scienziato di nome Wally - ossessionato dal desiderio di trovare una soluzione che fermi il cambiamento climatico, sta provando la sua conferenza davanti ad una platea immaginaria. Una platea di ragazze e ragazzi, che si materializzerà sulla scena. Proprio da loro imparerà che linguaggio della scienza ha bisogno di nutrirsi di poesia per il grande sforzo di immaginazione che il presente ci impone. Saranno la voce dell'infanzia e la meraviglia del mondo animale ad unire i diversi piani di realtà e a guidare il protagonista e il pubblico verso una possibile visione.

Il gioco è l’arte dei bambini. L’arte è il gioco degli adulti. La felicità non nasce dal sogno ma dalla possibilità di inventare la vita nella dimensione poetica. (Maria Lai)

 

Crediti

di e con Isadora Angelini e Luca Serrani
con la partecipazione di Edoardo e Agata Serrani
musiche e cura del suono Luca Fusconi
disegno luci Luca Serrani e Simone Griffi
foto di scena Dorin Mihai
grafica e comunicazione Caterina Sartini
organizzazione Isadora Angelini con la collaborazione di Veronica Cannella
produzione Teatro Patalò con il sostegno di Regione Emilia-Romagna
progetto di residenza condiviso da L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale :::
Centro di Residenza Emilia-Romagna - Teatro Petrella.
residenze Drama Teatro: Fuor di Teatro; Teatro Nobelperlapace, L’Aquila col sostegno di
Arti e Spettacolo all’interno del Progetto “Contaminazioni” – Artisti nei territori della
Regione Abruzzo; Teatro Il Lavatoio in collaborazione con Santarcangelo dei Teatri; Teatro
degli Atti con il sostegno del Comune di Rimini
ringraziamenti Antonio Rinaldi, Rita Frongia, Enrico Piergiacomi

 

Costo biglietto: 7 € + ddp
prenotazione obbligatoria, prevendita acquistabile su www.liveticket.it/ArtistiInPiazza
Acquista il tuo biglietto: www.liveticket.it/TeatroPatalo