Programma #AIP2016, alcune anticipazioni

In cinque giorni il festival ospita circa 60 tra artisti e compagnie internazionali che si esibiscono in discipline come teatro, musica di ogni genere, nouveau cirque, danza e tutte le forme di arte e spettacolo riproducibili all’aperto. Un fitto programma che arriva a circa 400 repliche in 5 giorni. Ogni edizione è caratterizzata da debutti nazionali ed internazionali.

Sorpresa per questa XX edizione sono le iniziative fuori programma del #20eventi… 20 piccoli regali per il pubblico organizzati nel corso dei cinque giorni di Festival, ovviamente alle ore 20… unico indizio per i naviganti… seguire i giusti #venti…

Quest’anno al Festival Artisti in Piazza sarà presentata in Prima Assoluta la nuova produzione della compagnia di circo contemporaneo El Grito: “Bagatelle et Frascherie”. Uno spettacolo creato per ricordare le origini della compagnia (Italia–Uruguay) che intreccia la narrazione poetica del circo contemporaneo con i numeri antichi del buffone e dell’acrobata. El Grito è partner e luogo ufficiale della prestigiosa Biennale Internazionale del Circo Contemporaneo di Bruxelles.

Debutti nazionali:
tre spettacoli di compagnie spagnole: Kamchàtka diretta da Adrian Schvarzstein: un intenso, potente e contemporaneo teatro di strada che oltrepassa le barriere e la nostra umanità. Otto personaggi persi fra le vie del paese, ognuno con la propria valigia… Passanti o immigrati? Dovremmo costruire il nostro futuro con i membri del Kamchàtka o dovremmo semplicemente respingerli?; Il clown Leandre che propone Rien à dire, uno spettacolo muto di humor poetico e Zero en Conducta (spagna e messico) “La derniere danse de Brigitte”: un mondo fatto di danza, mimi, marionette e teatro visivo: un posto dove il movimento rimpiazza le parole per la narrazione. Il clown inglese Chris Lynam (ETF Productions) mette in scena a Pennabilli un nuovo personaggio: ErictheFred, un clown che innalza a un nuovo meraviglioso livello la tradizionale arte della clownerie. Questa singolare produzione teatrale si fonde perfettamente con la proiezione di film e l’esecuzione di musica originale dal vivo. Joshua Monten dalla Svizzera con la danza apocalittica “Kill Your Darlings” che mette in scena una perfomance, per due danzatori, dove il semplice gioco da strada della “campana” si evolve e diventa sempre più complicato e fisicamente impegnativo. La sequenza di salti si trasforma in un’odissea di movimenti e ritmi di danza fino ad esplodere in un caos iperattivo. Comicità splatter arriva dal Belgio, con la compagnia Pikzpalace. In “Boucherie Bacul” due strani macellai vendono soffici merci…uno spettacolo dalla comicità deliziosamente dark…non adatto ai deboli di cuore! Dal Brasile il teatro di figura della compagnia Pigmãlio Escultura Que Mexe con lo spettacolo “O Quadro de Uma Familia”. Creato nel 2013, ritrae una famiglia prospera e felice che a poco a poco svela le imperfezioni e la natura intima di ognuno dei suoi componenti. Una famiglia animalizzata dove tutti sono porci umanizzati o umani porcizzati, ma sempre estremamente formali. “O Quadro de Uma Familia” mescola attori e marionette per fare un ritratto critico della struttura familiare contemporanea.

Musica: il gruppo Dagamba (Lettonia) in “Bach goes to Iran” fonde la cultura musicale classica con quella moderna per formare un sound unico nel suo genere. Lo spirito ribelle si unisce alla loro capacità magistrale nel suonare strumenti classici… una performance musicale del tutto originale.
The Correspondents si sono formati nel 2007 dall’incontro fra il cantante-MC Mr.Bruce e il DJ-producer Chucks, entrambi nati nel sud di Londra. La loro musica è un mix di jazz, blues, hip hop, drum’n’bass e elettronica. In questi anni, hanno raggiunto un punto interessante della loro carriera, caratterizzato da tour mondiali, sperimentazioni musicali, produzioni video e dall’uscita del loro album di debutto “Puppet Loosely Strung”. Dall’ Olanda e dal New Zeland il trio psichedelico/sciamanico MY BABY, con il suo sound trance-funk-blues, ha lanciato una formidabile magia che ha conquistato persone di tutto il mondo. Si resterà sedotti dal Voodoo Électrique di questo frenetico gruppo da Amsterdam.

Da segnalare che il Festival di Pennabilli è partner de “La Francia in scena, la stagione artistica dell’Institut français Italia, che sarà realizzata da lunedì 7 maggio a martedì 15 novembre 2016 su iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia. (Sito ufficiale: institutfrancais-italia.com/it).
Per scoprire tutta la vitalità della scena artistica francese in Italia, Artisti in Piazza ospiterà quattro compagnie d’oltralpe: La Fausse Compagnie, un insolito trio d’archi che trasporta gli spettatori in un viaggio musicale imprevedibile, divertente e emozionante; Les Petits Détournements, che presenta uno spettacolo di circo acrobatico aereo “Les Rétro Cyclettes”; “Capharnaüm Forain” della compagnia Dare d’ART: un viaggio musicale, poetico ed acrobatico, in cui scoprire un mondo immaginario che gioca intorno agli scherzi della nostra umanità, facendoci sorridere; e Les Humains Gauches, che presentano a Pennabilli per la prima volta in Italia il loro ultimo spettacolo “Kalash e Moumoute”: due clown vagabondi, che mettono in scena uno spettacolo circolare in cui la povertà genera una sublime crudeltà di desiderio e gag disastrose.

Copia di orario 2016 per PDF 1.4

 

SHARE IT: